Tutto su Vigonza

Vigonza e il dominio della Repubblica di Venezia

Vigonza e' un comune che si trova nel Veneto in provincia di Padova.

Troviamo tracce della storia di Vigonza percorrendo tempi lontanissimi, il toponimo VIGONCIA per la prima volta venne utilizzato in un atto notarile di Giovanni di Piove di Sacco. Nel Novembre 999, nel giorno delle sue nozze, assegn˛ la quarta parte di tutti i suoi beni alla figlia che abitava a Vigonza.

Alcuni storici ritengono che il nome Vigonza sia legato al fenomeno che in etÓ medievale fece prosperare il paese: chi veniva da Padova a Vigonza incontrava un bivio: una strada portava a Mestre-Venezia, l'altra a Treviso. Da qui il nome "Bicunzia", cioe' biforcazione che poi venne trasformata nella linguaggio comune in Vigonza.

In un atto di vendita dell'8 dicembre 1124 Výgoncia Ŕ ripetutamente chiamata invece Vigonza.

Vigonza Ŕ oggi il capoluogo di un popoloso Comune, nei pressi di Padova, e detiene sotto di essa frazioni e localitÓ di origini millenarie.

Quest'area fu abitata fin dai tempi dei veneti antichi e venne inglobata in una grande opera di architettura ed ingegneria chiamata "graticolato romano".

Il "graticolato" divideva il territorio a nord-est di Padova in un reticolo di vie e di corsi d'acqua vicinissimi alla campagna con forme geometriche molto definite.

Si ritiene che le origini del paese si debbano ai longobardi quando, nel 602, incendiarono Padova e si impadronirono della cittadina e si ritiene che il capo dell'esercito longobardo Gunz decide di rinominare il posto in Vigonza.

Nel 1405 con il dominio della "Serenissima" Repubblica di Venezia, a Vigonza presero il potere numerose famiglie nobiliari che possedevano beni nel territorio stesso come i DonÓ e i Pisani.

Nell'epoca veneziana vennero costruite immense ville e abitazioni private. La villa diventa, insieme ai rari edifici in pietra, un edificio di svago, divertimento e anche riposo.

Sotto il dominio della Serenissima, Vigonza assunse una forte stabilitÓ politica e un lungo periodo di pace.

Nel 1797, con la caduta della Repubblica di Venezia e la presa al potere di Napoleone ci fu una divisione del territorio in dipartimenti.

Dopo l'avventura napoleonica arriv˛ il dominio austriaco e Vigonza fece parte del regno lombardo-veneto fino al 1866, anno in cui fu inglobata al Regno d'Italia. Le condizioni di vita degli abitanti erano misere. Bisogna aspettare la fine del secondo conflitto mondiale, per assistere ad un rapido sviluppo economico che ha fatto fiorire le industrie pi¨ varie e incentivato l'agricoltura.